The GM Blog

Metaverso: Alla Scoperta di un Concetto Tecnologico di Moda

Giuseppe

Giuseppe

Ultimamente, si parla molto del “metaverso” nel mondo della tecnologia, indicato come il futuro di internet, dei videogiochi, o addirittura come una versione avanzata delle videochiamate come Zoom, dai leader del settore come Mark Zuckerberg e Satya Nadella (amministratore delegato di Microsoft). Tuttavia, la situazione è piuttosto confusa, e sembra che la parola stessa abbia perso gran parte del suo significato originario, soprattutto dopo il rebranding di Facebook in Meta.

 

 

Cosa Significa “Metaverso”?

 

Il termine “metaverso” non si riferisce a una tecnologia specifica, ma rappresenta un ampio cambiamento nel modo in cui interagiamo con la tecnologia. Può includere la realtà virtuale (VR) con mondi virtuali persistenti e la realtà aumentata (AR) che combina elementi del mondo digitale e fisico. È importante notare che questi spazi non devono essere accessibili esclusivamente tramite VR o AR.

 

 

Costruzione del Metaverso: Idee e Complessità

 

Molte aziende stanno immaginando una nuova economia digitale, dove gli utenti possono creare, acquistare e vendere beni virtuali. Tuttavia, la sfida nel realizzare un metaverso con oggetti virtuali trasferibili tra piattaforme persiste, nonostante le affermate promesse degli NFT di portabilità e interoperabilità.

 

Questa complessità è amplificata dalla presenza di caratteristiche già presenti in esperienze virtuali attuali. Giochi come World of Warcraft offrono mondi virtuali persistenti con economie interne, mentre Fortnite ospita esperienze virtuali come concerti. Tuttavia, definire Fortnite il “metaverso” è simile a dire che Google è “internet” poiché Google è una piccola parte di internet. Il coinvolgimento di molte aziende che lavorano su tecnologie per interagire con mondi virtuali è evidente.

 

 

Realtà Attuale e Visioni Future

 

Giganti della tecnologia come Microsoft e Meta stanno sviluppando tecnologie legate all’interazione con mondi virtuali, insieme a aziende come Nvidia, Unity, Roblox e Snap, oltre a numerose startup. Tuttavia, un metaverso unificato alla Ready Player One (tutto su un’unica piattaforma) è ancora in gran parte impossibile, richiedendo una collaborazione tra aziende che potrebbe essere poco redditizia o desiderabile.

 

La definizione del metaverso è in continua evoluzione, la confusione persiste su cosa esista attualmente che possa chiamarsi metaverso, con Meta che immagina un futuro di case digitali e Microsoft che pensa a sale riunioni virtuali.

 

 

Visioni Ottimistiche vs. Realismo

 

Apple ha scelto di abbracciare un approccio unico, allontanandosi dal concetto del metaverso. Il suo Vision Pro headset si focalizza sulla “computazione spaziale”, un’elaborazione dati avanzata che integra app potenziate da AR, enfatizzando un’esperienza immersiva che armonizza il digitale con l’ambiente circostante.

 

La contraddizione nel definire il metaverso sta nel fatto che, per essere il futuro, è necessario definire il presente. Attualmente, esistono mondi virtuali, concerti digitali, videochiamate globali, avatar online e piattaforme commerciali. Per vendere il metaverso come una nuova visione del mondo, deve esserci un elemento genuinamente nuovo ed al momento le aziende hanno idee diverse su questa tecnologia.

 

 

Conclusioni e Sfide

 

La storia della tecnologia è piena di investimenti falliti, e la grande quantità di denaro investito nello spazio del metaverso non implica necessariamente un grande cambiamento di paradigma.

 

In conclusione il metaverso è un concetto affascinante, ma è fondamentale distinguere tra visioni ottimistiche e la realtà attuale. La tecnologia odierna potrebbe già migliorare il nostro mondo digitale esistente, senza dover attendere un metaverso totalmente immersivo.

altro da esplorare